Ti consiglio un libro

Consiglio #2: Il cavaliere d’inverno di Paullina Simons

Buongiorno a tutti! Nuova recensione sulla rubrica “Ti consiglio un libro“.

Oggi parliamo di: Il cavaliere d’inverno di Paullina Simons

Ho letto questo libro un paio di anni fa ma ve ne voglio parlare lo stesso.

Preciso che è il primo di una trilogia ma che io mi riferirò solo al primo libro, che è quello che mi è piaciuto di più.

Gli altri due non mi hanno appassionato come il primo ma questo potrebbe essere imputato al mio personale gusto, poiché ho sempre dei problemi con i sequel.

Trama

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d’estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell’Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta suvbito un’attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l’assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

Recensione

La storia l’ho adorata al punto da rileggerla almeno tre volte, e ogni tanto mi viene voglia di farlo ancora.

L’ambientazione storica è ben riuscita, fin nei minimi dettagli, e la Simons ti fa entrare proprio in quel periodo storico così travagliato attraverso le sue descrizioni e le avventure dei personaggi.

Era così ben descritta che non si poteva non sentirsi angosciati, spaventati e tormentati come chi visse nella Russia della seconda guerra mondiale. Un periodo storico davvero molto interessante, non molto distante dalla nostra epoca eppure così differente che spesso il lettore moderno rimane sbalordito da certe abitudini e modi di pensare.

Ottimo contorno, che comunque ha un forte peso e ascendente sulla storia intera dei personaggi, che però, allo stesso tempo, fa solo da sfondo alla trama romantica.

Infatti anche questo è un romance, dove il fulcro centrale è l’amore impossibile tra i due protagonisti, Tatiana e Alexander.

Alcune critiche sono state mosse a questo romanzo riguardo soprattutto il personaggio di Alexander.

Questo perché il protagonista maschile a volte ha comportamenti un po’ autoritari e tende a trattare Tatiana come se fosse una creatura fragile e da proteggere.

Ciò può far storcere il naso ma, a mio avviso, è perfettamente coerente con l’epoca e il contesto storico.

Per quanto ci si possa anche infuriare, o indispettire, di fronte a certi atteggiamenti, la prima cosa che tengo sempre a mente quando leggo è appunto il contesto e il periodo storico.

Per questo a me, non solo non ha dato fastidio, ma li trovo anche “giusti”, passatemi il termine.

Inoltre c’è da specificare che Alexander non ha mai avuto atteggiamenti violenti nei confronti di Tatiana anzi, tende sempre, come detto prima, a proteggerla qualora la veda anche minimamente in difficoltà.

Tatiana poi, a mio avviso, nonostante all’apparenza possa sembrare quella più debole nella coppia, un po’ perché è piccola di statura e anche di età, in realtà nel corso della storia si dimostra anche la più forte.

Le decisioni che prende, le responsabilità di cui si fa carico per lei e per tutta la famiglia la rendono a tutti gli effetti una donna matura, a discapito della sua giovane età.

In conclusione.

Una parola per descrivere la lettura? Coinvolgente.

Mi sono pentita di averla letta? No, in assoluto.

La rileggerei? L’ho già fatto altre due volte e non escludo di poterlo rifare in futuro.

La consiglio a: chiunque ami questo periodo storico, le storie d’amore travagliate e i triangoli amorosi.

Spero che questa recensione vi sia piaciuta e se è così lasciate un commento, un like e condividete con i vostri amici.

Chiara.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.